QUANDO L’INDIPENDENZA DEL PUBBLICO MINISTERO “COMPRIME” L’AUTONOMIA DEI COMUNI. IL CASO DEL COMUNE DI ATRANI.

Caro Premier Draghi, vox populi, vox Dei vuole che la situazione di Atrani non è un caso isolato sul territorio dello stivale, è solo che nel bel Paese vige ancora quel “timore reverenziale” nella toga e nella divisa (su questo concetto ci sarebbe una grossa riflessione da fare). Quindi nessuno porterebbe all’attenzione dell’opinione pubblica questa criticità-tabù e se è stato fatto, è perché qualcuno crede che con questo Governo qualcosa possa cambiare e confida ancora nella Giustizia. Detto questo si conclude con un suggerimento: nell’ambito della riforma della magistratura sarebbe auspicabile inserire nelle procedure di arruolamento dei Pubblici ministeri, oltre che i test psicoattitudinali un altro un elemento essenziale (è bene ricordare che anche la polizia giudiziaria, che è un soggetto subordinato al ruolo del PM, effettua nella fase dell’arruolamento i test psico attitudinali, quindi perché non somministrare i test anche per i PM che coordinano le attività d’indagini?): i candidati P.M. dovrebbero portare al cospetto della commissione esaminatrice una … bella “sacchetta di buon senso”, elemento che dovrebbe avere un punteggio maggiore del titolo della laurea. Come proferiva il più famoso oratore e “speechmaker” politico della fine del XIX secolo in America Robert Green Ingersoll: “È mille volte meglio avere buon senso senza istruzione che istruzione senza buon senso.”

Leggi tutto

TRA I PRIMI AD ARRIVARE A OGNI CALAMITA’: RITRATTO DELLO “SCIACALLO DIGITALE”

Se da un lato i social sono stati utilissimi per informare e lanciare appelli vitali, dall’altro hanno fatto da cassa di risonanza ai peggiori istinti (e slanci da SCIACALLO) della parte peggiore di alcuni utenti. Perché mentre si cerca di tenere sotto controllo delle situazioni critiche c’è questo bisogno innaturale e malsano di dire la propria mentre i fatti sono ancora in pieno svolgimento? Perché questo vergognoso modo di cercare subito colpe pur essendo dei completi ignoranti in materia e non conoscendo ancora i fatti? Perché questo velenoso modo di cercare capri espiatori attraverso questo uso manipolatorio e distorsivo della realtà?

Leggi tutto

QUALE POLITICA DEL CRETELLA di Amalfi?

Udite udite udite!!! quando si toccano i tasti dolenti, il consigliere Cretella inizia ad “offendere” senza fare nomi, per paura di una bella querela. Ci chiediamo, ma è modo questo di fare politica? offendere e accusare altre persone che fanno foto e spiare: forse dimenticata che questa estate e quella passata ha fatto un completo dossier fotografico e alla spiaggia e alla piattaforma dello scoglio a pizzo, segnalando con post su facebook delle attività commerciali che noleggiavano attrezzature!!! Per non parlare poi delle foto fatte alle auto degli amministratori e tante tante tante altre Persone che ad Atrani hanno dato tanto!!!!!

Leggi tutto

AMALFI – LE CONTINUE CORBELLATE: LA BOMBA ATOMICA E QUELLA SOTTILE LINEA DI COLLEGAMENTO?

Forse metterci la faccia, è quando c’e la si mette dalla A alla Z: invece alcuni (ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale) hanno preferito sganciare una “BOMBA IMPAZZITA SU ATRANI (senza controllo perchè non la riescono più a pilotare) per “DISTRUGGERE COSE E PERSONE”… la prossima volta “metteteci la faccia” e anche le FORZE per fare andare avanti il il paese!!!

Leggi tutto

LABORATORIO DI AMALFI, UNA CORBELLATA AL GIORNO TOGLIE IL CONSIGLIERE DI TORNO

O forse si è un po’ confusi con chi scende giù ad Atrani con la motoretta (Cesare Cremonini cantava … “Se hai una Vespa Special che ti toglie i problemi”), la lascia parcheggiata fuori posto fuori dalla ZTL del centro di Atrani (furba questa cosa) senza neanche pagare il parcheggio (e questa non è tariffa agevolata, ma agevolatissima!!!). Quando invece la si potrebbe lasciare al garage Luna rossa e pagare l’obolo al Comune di Amalfi!!! Il tutto forse viene fatto per poter espletare le funzioni di “assaggiatore di prodotti tipici locali” che è cosa ben diversa dalle funzioni di amministratore locale?!?

Leggi tutto

Ad Amalfi esiste un dott. GIOBERTI? – Laboratorio delle corbellate

Ad Amalfi esiste un dott. GIOBERTI? – Laboratorio delle corbellate
Analizziamo come sempre le corbellate sfornate nel laboratorio di Amalfi.

Apre il periodo con un “Voglio ricordare allo smemorato di Atrani”: come sempre evita di fare il nome e cognome della persona a cui si riferisce perché ha una paura fottuta di essere querelato per diffamazione a mezzo stampa!!!

Leggi tutto

3 INDIZI – il modo “squallido” di fare politica!!! e la richiesta del test?

Il modo squallido di “fare” politica!!!
Continuano le corbellerie a mezzo facebook di taluni soggetti nei riguardi di persone, fino a prova contraria, rispettabilissime. L’autore del post e il quel “qualcuno” descritto nel post sono invitati a sottoporsi al test (MMPI) Minnesota Multiphasic Personality Inventory per eliminare ogni dubbio!!!

Leggi tutto

IL COMUNE DI ATRANI SEGNALA UN PROBABILE ATTO ILLEGITTIMO DELLA PROCURA DI SALERNO E L’INCOMPATIBILITA’ DI ALCUNI CARABINIERI!

In sostanza la natura degli accertamenti demandati all’ Ing. Polichetti difficilmente può essere ricondotta ad attività di polizia giudiziaria, in quanto, sostanzialmente, l’accertamento preventivo circa la conformità dei 60 immobili del Conservatorio di Atrani precede la configurabilità di una notitia criminis. Trattandosi di polizia amministrativa di carattere preventivo, certamente non poteva essere effettuata la nomina di un ausiliario di polizia giudiziaria.Inoltre, atteso l’oggetto dell’incarico conferito, tale attività si presterebbe ad essere inquadrata come consulenza tecnica, che richiede approfondite valutazioni e giudizi motivati di carattere tecnico e deve essere disposta con forme diverse.Alla luce di tali considerazioni, si potrebbe ritenere che la paralisi dell’Ufficio tecnico sia stata determinata da un atto illegittimo della Procura di Salerno, che ha, di fatto, distolto l’Ing. Polichetti dal suo ufficio per adibirlo a compiti esulanti dall’ambito della polizia giudiziaria e dallo svolgimento, in senso stretto, di indagini preliminari.Per di più, lo svolgimento dell’attività di ausiliario di polizia giudiziaria/consulente del P.M. è avvenuta probabilmente senza l’osservanza di minime norme sulla sicurezza — che la Procura e i Carabinieri sembra non hanno individuato e fatto rispettare — tanto che lo stesso Ing. Polichetti ha, poi, finito per contrarre il Covid-19.

Leggi tutto

La direttiva del Comune di Atrani che evidenzia problemi e criticità con i Carabinieri e la rotazione degli incarichi del Ministero della Difesa

Una domanda cruciale è: potrà un militare dell’Arma o altra Forza di Polizia, che è anche operatore di polizia giudiziaria (quel famoso “controllore”), che ha avuto questi diverbi e alterchi con alcuni amministratori locali (quei famosi “controllati”) e forse anche con alcuni dipendenti comunali, svolgere la funzione d’istruttore di polizia giudiziaria con imparzialità e assoluta estraneità dell’operatore rispetto a eventuali fatti penali per i quali si potrebbe procedere in futuro nei confronti di quei consiglieri comunali o dipendenti comunali?

Leggi tutto

L’Arma, la Procura e il Comune di Atrani, quella “incompatibilità ambientale” da VERIFICARE?

Nella lettera si legge che ci sono state “incomprensioni tra Amministratori locali e qualche Ispettore della Stazione dei Carabinieri di Amalfi, alterchi sorti già alcuni anni fa …” e “spiacevoli fraintendimenti tra – controllore – [Ispettore della Stazione dei Carabinieri di Amalfi n.d.r.] e – controllato – [Amministratore locale del Comune di Atrani n.d.r.], diverbi, alterchi o incomprensioni che portano ad incrinare un rapporto sereno e sinergico tra le Istituzioni”.

Leggi tutto

Continua l’“idillio affettuosissimo” tra il direttore “Amato” del Vescovado.it e il Comune di Atrani? Chiarezza sui Debiti fuori bilancio dell’Ente.

Continua l’”idillio affettuosissimo” tra il direttore del Vescovado bene-Amato e il Comune di Atrani.
Dopo l’articolo che narra la caduta di stile da parte dei “responsabili della comunicazione” del Comune e la puntuale risposta da parte del Comune, che si è riservato in questo caso di “…valutare l’opportunità di rivolgersi ad un legale per la tutela della propria immagine…”, è appena apparso un articolo, sempre sul vescovado.it (ripreso dal quotidiano La Città del 15 febbraio 2021) e naturalmente sempre su Atrani, dal titolo “Atrani, contenzioso Conservatorio: all’avvocato del Comune 28mila euro”.

Leggi tutto

“Fischi per fiaschi” del direttore e del sindacato

La Genesi di tutto è stata una “segnalazione” fatta, da come è dato sapere, dall’Associazione giornalisti Cava-Costa d’Amalfi – Lucio Barone presieduta dal dott. Emiliano Amato direttore del Vescovado.Sicuramente non si può pretendere che un pubblicista debba essere un esperto in materia amministrativa, ma confondere un affidamento diretto (art. 36 comma 2 del D. Lgs. 50/2016 come previsto in determina di affidamento incarico) con un bando, ce ne passa e non poco.

Leggi tutto